02 Apr 2021
Potatura alberi Firenze

Potatura alberi Firenze

A Firenze il servizio di potatura alberi ad alto fusto è certamente uno dei più richiesti dai nostri clienti. Siamo in grado di intervenire su ogni esemplare arboreo. Con la nostra professionalità, esperienza e tecnica possiamo operare in ogni situazione. Anche gli alberi più difficili da raggiungere e di grandi dimensioni non risultano un problema. Nel nostro ambiente urbano gli alberi ricoprono un ruolo molto importante nella convivenza tra uomo e natura. Infatti il nostro obbiettivo è proporre interventi di potatura alberi Firenze in maniera molto mirata e precisa. Interveniamo solo se necessario e nel massimo rispetto delle esigenze degli alberi.

Siamo altamente specializzati nel tree climbing. Con l’arrampicata con le funi riusciamo a lavorare con la massima sicurezza in ogni circostanza. Possiamo infatti raggiungere ogni parte della chioma di tutti i tipi di albero, potendo individuare eventuali difetti e problematiche. Questa tecnica è normata secondo la legge ed è certamente la più efficacie per la potatura di alberi ad alto fusto in ambiente urbano.

Potatura alberi Firenze: le querce

Gli alberi di quercia sono sicuramente molto diffusi nel nostro territorio. Sono senza dubbio tra gli alberi più diffusi nei nostri boschi. Ma anche in ambiente urbano o vicino alle nostre abitazione non è raro imbattersi nelle querce. Purtroppo non sempre però le troviamo in buona salute o curate con le buone pratiche. A volte vengono tagliate in modo scorretto con tagli di grosso diametro e dimensione, una pratica scorretta che prende il nome di capitozzatura.

Il motivo più comune per cui si capitozzano gli alberi è la riduzione delle dimensioni. Molte persone hanno paura che gli alberi troppo alti possano essere pericolosi, ma in realtà non è così!. La capitozzatura, infatti,  è un metodo sbagliato di riduzione dell’altezza. In realtà, la capitozzatura rende l’albero più pericoloso nel medio/lungo periodo. Oltre a questo necessità di interventi molto frequenti e quindi di una gestione anche più costosa. Un buon arboricoltore deve assolutamente evitare questo tipo di pratica. Crediamo fortemente che un esemplare come questo in foto debba essere mantenuto nella maniera migliore. in questo caso siamo intervenuti con la rimozione di tutti i rami secchi o morenti. Abbiamo anche ridotto la chioma di circa il 10% utilizzando la tecnica del taglio di ritorno.

potatura alberi firenze

Il tree climbing a servizio della potatura alberi a Firenze

La tecnica che riteniamo come la migliore e più efficacie per la potatura degli alberi a Firenze è il tree climbing. Con l’arrampicata su alberi riusciamo a intervenire su ogni tipo di albero. Molto spesso i giardini non sono facilmente raggiungibili da ingombranti mezzi meccanici, come gru, grossi camion o cestelli. Questa tecnica è molto “snella” e pulita. Inoltre permette di poter raggiungere ogni parte della chioma delle piante. Così facendo l’operatore ha la possibilità di individuare eventuali difetti o problemi e intervenire in maniera molto precisa.

Oltre ad essere molto efficacie, il tree climbing è anche una tecnica molto sicura. Da anni ormai in tutto il panorama internazionale è riconosciuta come la tecnica migliore per intervenire su alberi ad alto fusto. Inoltre è una tecnica totalmente a norma di legge. Il DL/81 in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro regola chiaramente il lavoro in quota su fune. Poter lavorare sugli alberi con le funi è un lavoro molto impegnativo ma che regala molte soddisfazioni. Un buon tree climber non può di certo improvvisarsi ma deve seguire un determinato percorso di formazione specialistica.

potatura alberi: tree climbing

Potatura alberi Firenze: la potatura di allevamento o formazione

Per potatura di allevamento o formazione è un intervento molto importante per la vita di un albero. Questa operazione è da farsi nelle prime fasi della vita delle piante. Questo tipo di potatura ha un obbiettivo molto chiaro: eliminare tutti i difetti che con il tempo potrebbero diventare grandi e pericolosi. Un buon arboricoltore infatti deve individuare quelli che sono i pericoli futuri: prevenire è meglio che curare, e soprattutto abbattere! Nei primi anni di vita gli alberi sono molto vigorosi e sopportano bene la potatura di allevamento.

Tecnicamente bisogna individuare il leader o freccia, aiutando la pianta a valorizzare la dominanza apicale. Inoltre è indispensabile aiutare l’albero a formare una chioma armoniosa e sana. Purtroppo questo tipo di potatura non viene molto valorizzato. Molte volte dopo la messa a dimora gli alberi vengono poco curati e seguiti. Intervenire invece con precisione con una corretta potatura di formazione aiuta moltissimo gli alberi e permette una corretta gestione. potatura alberi firenze: formazione o allevamento

Un esempio di un magnifico albero ad alto fusto: la quercia delle streghe

La Quercia delle streghe (o Farnia delle streghe) è un albero monumentale di Capannori in provincia di Lucca. Si tratta di un esemplare di farnia, una specie di quercia molto diffusa in tutta Europa.

Deve il suo nome al fatto che, secondo la leggenda, sopra i suoi rami le streghe tenessero i loro sabba. Il loro continuo viavai, avrebbe causato i loro contorcimenti. Oggi si sta affermando un altro nome: “La quercia di Pinocchio” Si trova vicino a  Collodi, paese natale dell’autore di Pinocchio; essa verrebbe identificata come la pianta sotto la quale il burattino avrebbe nascosto i suoi zecchini.

La quercia detiene un altro primato, in ambito nazionale, oltre quello della bellezza, ed è quello del diametro della chioma, che risulta essere il più ampio  fra tutte le querce d’Italia. Si estende infatti per 39 metri!

Senza dubbio questo splendido esemplare è una monumento che deve essere visitato!

Lo scopo di un buon arboricoltore non è solo quello di proporre il proprio lavoro per potature ma anche di far conoscere meraviglie come questa.quercia delle streghe

10 Gen 2020
Potatura albero di quercia a Firenze

Potatura albero di quercia a Firenze

Alle porte di Firenze, nel comune di Impruneta, siamo intervenuti per la potatura di un bellissimo albero di Quercia. Perché intervenire su alberi così grandi? A cosa serve la potatura?

Questo splendido esemplare si trova all’interno di un terreno privato, ma si aggetta per metà della sua dimensione su una importante strada pubblica. In accordo con la committenza siamo intervenuti per fare un mirato intervento di potatura.

Perchè potare un albero di quercia a Firenze?

In un ambiente totalmente naturale gli alberi non hanno bisogno di interventi perché si “autopotano” da soli. Infatti ogni esemplare arboreo nasce e cresce in armonia con gli altri alberi, abbandonando tempo alcune parti di chioma come i rami secchi. Dal momento in cui gli alberi entrano a far parte dell’ambiente umano, e quindi anche dell’ambiente urbano, è necessario fare il possibile per rendere il migliore possibile la convivenza tra albero e uomini. Lo scopo di un buon arboricoltore (cioè colui che si prende cura degli alberi) è salvaguardare le esigenze sia degli alberi che degli uomini. Leggi altro

24 Dic 2019
potatura alberi firenze

Potatura grandi alberi a Firenze: una quercia

Nel comune di Bagno a Ripoli, abbiamo svolto uno dei nostri servizi più richiesti: potatura grandi alberi a Firenze: una meravigliosa farnia (quercus robur).

Per effettuare la potatura di questo meraviglioso grande albero ad alto fusto, abbiamo utilizzato la tecnica del treeclimbing (arrampicata su alberi). Così facendo siamo potuti intervenire in ogni parte della chioma di questo albero, e ridotto al minimo l’interferenza con la strada sottostante. L’interruzione del traffico veicolare infatti è stata minima, cosa che non sarebbe stata possibile con l’utilizzo di piattaforme aeree.

La tecnica treeclimbing per la potatura di grandi alberi ad alto fusto

Con l’arrampicata su alberi (treeclimbing) si riesce a intervenire nel massimo rispetto degli alberi, ed è la nostra scelta prediletta per la potatura quercia a Firenze. In questo caso abbiamo prediletto l’uso della tecnica della corda doppia (DRT). In questo caso l’operatore ha addirittura scelto di usare quasi costantemente una doppia via. Si tratta di utilizzare due sistemi di lavoro separati (con due ancoraggi separati e distanti tra loro) per spostarsi con più equilibrio all’interno di una chioma così estesa. Leggi altro